Andare in bici ad Utrecht rende 250 millioni di euro all’anno

  • 25 September 2020

Utrecht registra un profitto di un quarto di miliardo di euro all’anno in benefici socio-economici diretti e indiretti grazie al ciclismo. La città avrebbe perso questa cifra in termini di assistenza sanitaria, misure per la qualità dell’aria, ritardi nel traffico se tutti i ciclisti avessero preso l’auto invece della bicicletta. Questo è quanto hanno calcolato la società di consulenza Decisio e Soigneur nel rapporto Bruto Utrechts Fietsproduct (BUF) o Utrecht Gross Cycling Product, che è stato sostenuto dal comune di Utrecht. La città olandese è la prima città al mondo ad aver calcolato il valore socio-economico diretto e indiretto della cultura ciclistica. L’assessore Lot van Hooijdonk ha ricevuto il rapporto in occasione del primo incontro della rete regionale “Utrecht Bike Community”.

Crescente utilizzo della bicicletta

Negli ultimi anni la città di Utrecht ha investito molto nella bicicletta. L’effetto? Tra il 2010 e il 2015 il numero di chilometri percorsi in bicicletta è passato da 53 milioni a 616 milioni. Questa crescita nell’uso della bicicletta è di molte volte superiore alla media olandese. L’aumento dell’uso della bicicletta ha diversi effetti sociali positivi. Ad esempio, i ciclisti sono più sani e più produttivi, il che ha un effetto positivo sui datori di lavoro, sulle assicurazioni sanitarie e quindi sulla società nel suo complesso. Inoltre, il passaggio dall’auto alla bicicletta contribuisce a rendere l’aria più pulita e a ridurre l’inquinamento acustico. Gli effetti sociali dell’aumento del numero di ciclisti si esprimono in un valore socio-economico di 21,3 milioni di euro. Anche gli automobilisti traggono vantaggio dal gran numero di ciclisti grazie alla minore congestione e alla maggiore affidabilità dei tempi di viaggio.

Oltre 38 milioni di euro in valore economico diretto
Il valore economico diretto (contributo al reddito nazionale) della bicicletta a Utrecht è stato di oltre 38 milioni di euro nel 2014. L’industria ciclistica di Utrecht fornisce 300 posti di lavoro e costruisce 23.000 biciclette all’anno. In media, 28 corrieri ciclisti effettuano oltre 40.000 consegne all’anno. In questo modo si evita l’uso di oltre 10 furgoni inquinanti in città ogni giorno.

“Investire nella bicicletta paga”
Queste sono le parole dell’assessore Lot van Hooijdonk, entusiasta del valore della bicicletta nella sua città. “Se guardiamo solo ai benefici economici per la città, i benefici tra il 2010 e il 2015 sono quindi ben al di sopra degli investimenti in infrastrutture ciclistiche. E poi non contiamo nemmeno negli altri numerosi vantaggi della bicicletta: comfort, velocità, contatto sociale e così via”.

Aggiunge Frank Kwanten van Soigneur: L’aumento dei chilometri percorsi in bicicletta è dovuto principalmente al fatto che gli automobilisti stanno passando alla bicicletta. Questo ha aumentato la salute collettiva, ma ha anche reso la città più vivibile e accessibile. Il fatto che tutti i ciclisti passerebbero all’auto è ovviamente uno scenario impensabile data la mancanza di spazio a Utrecht, ma è chiaro: andare in bicicletta paga! ”

Consultare il rapporto
Cliccando su questo link è possibile visualizzare l’intero rapporto ‘Gross Utrechts Fietsproduct’.

Maggiori informazioni?
Per ulteriori informazioni su questa ricerca, si prega di contattare Martijn Lelieveld (m.lelieveld [at] decisio.nl). Per telefono, siamo disponibili al numero 020-6700562.

Vedi anche